HODTV: “Alguien en la casa” – Recensione

Written by Chiara Volponi

Aprile 29, 2022

Alguien en la casa recensione

Per la rubrica in collaborazione con la piattaforma streaming horror HODTV oggi presentiamo la recensione di Alguien en la casa, presente in catalogo su https://hodtv.net/?idPr=WH96P

Alguien en la casa (Somebody Home) è un cortometraggio iberico del 2016 prodotto da Mercedes Roca.

Marco, il protagonista, è deciso a lasciare la casa dei suoi natali per iniziare una nuova vita con Sofia, ma quando prova a spiegarlo alla madre, affetta da una malattia degenerativa, questa inizia un’opera di manipolazione del figlio, pur di non vederlo andar via. Soffocato dalla situazione, Marco inizia a sentirsi perseguitato da uno sconosciuto.

Nell’arco dei primi minuti di narrazione non si può fare a meno di empatizzare con Marco, un ragazzo normale che si trova di fronte a una situazione dalla gestione a dir poco complessa: una nuova vita, una nuova famiglia, e quella vecchia da lasciar andare, con tutto il carico di responsabilità del cui peso il ragazzo si sente consapevole già dalla giovane età.

Splendida ed evocativa la fotografia, chiave in un cortometraggio, con una fantastica gestione delle luci e delle ombre, perfettamente in grado di delineare il contorno della trama e dare corpo a suggestioni e fantasie. Dai chiaroscuri fortemente plastici, ai momenti di dissolvenza e dei giochi di luci e ombre tenui , tutto è studiato magistralmente per evocare, portare alla luce, nascondere.

Prestazione eccellente di tutti gli attori, credibili convincenti. Le scelte dei silenzi, lunghi e rotti soltanto dai rumori di ambiente, alzano l’asticella della tensione in una storia la cui veridicità di fondo e le paure inconsce su cui basiamo la nostra vita è l’elemento più potente e angosciante.

Unica pecca del cortometraggio è forse proprio il suo formato: aggiungendo alcuni particolari e minuti di screening time si sarebbe avuto un risultato ancora più interessante e da brivido. C’è da dire comunque che resta uno dei prodotti più efficaci e suggestivi nell’ambito delle produzioni di corti spagnole. Assolutamente consigliato.

Michelle Bianchetti

LEGGI QUI LA NOSTRA ULTIMA RECENSIONE HODTV!

ISCRIVI QUI IL TUO CORTOMETRAGGIO HORROR AL NOSTRO FESTIVAL!

Related Articles

Barbarian: il volto mostruoso della periferia

Barbarian: il volto mostruoso della periferia

La periferia di Detroit, Michigan, che ha già fatto da sfondo a film come It Follows e Only Lovers Left Alive, torna ancora una volta in una storia in cui la marginalizzazione sociale rappresentata dall’ambiente suburbano gioca un ruolo silenziosamente importante....

The Midnight Club – recensione della serie Netflix

The Midnight Club – recensione della serie Netflix

“Il mondo è impazzito tanto tempo fa e pochi tra noi, e siamo rari, sono riusciti a trovare il senno, beh... quel mondo pazzo chiamo noi pazzi, no?” - Shasta Il regista di The Haunting of Hill House e Midnight Mass è tornato su Netflix con la nuova miniserie The...

Cabinet of Curiosities: L’autopsia – L’apparenza

Cabinet of Curiosities: L’autopsia – L’apparenza

L'autopsia - Terzo episodio di Cabinet of Curiosities Autopsia: dal greco "vedere da sè", "con i propri occhi". Se l'etimologia del termine rimanda ad un'importanza della componente visiva, l'episodio diretto da David Prior si fonda sulla narrazione. L'evento che dà...

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per mostrarti mappe e video di Google. Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e quelli di terze parti (Google, Youtube). Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore, se non li abiliterai non potrai vedere alcuni video e mappe di Google. INFORMATIVA PRIVACY